Assicurazione viaggio India: ecco cosa devi sapere

 

Il Taj Mahal, uno dei luoghi di culto più belli del mondo da godersi con l'assicurazione viaggio India

 

Viaggiare in India vuol dire scoprire un paese capace di offrire esperienze e sensazioni molto intense e profonde. Ma farlo senza un'assicurazione di viaggio può essere fin troppo rischioso, visti i pericoli sempre presenti in un luogo così diverso e lontano da quello di provenienza.

L'India è piena di bellezze storiche, architettoniche e culturali, lingue e culture diverse da Mumbai (ex Bombay) fino a Nuova Delhi o Jaipur e Calcutta. Il rischio, però, è quello di trovarsi a dover fronteggiare diverse situazioni spiacevoli che sarebbe meglio evitare o a cui porre rimedio con una buona assicurazione di viaggio.

Tra queste, ad esempio, c'è la malaugurata possibilità di rimanere vittime di frequenti episodi di micro-criminalità, motivo per cui è consigliabile non addentrarsi in zone isolate e prestare attenzione sui mezzi pubblici.

In India è alto anche l'allarme terrorismo, specialmente nelle zone del Kashmir, condizione che ha portato a un innalzamento delle misure di sicurezza locali. Si segnalano, inoltre, molti rischi legati a calamità naturali (monsoni e forti precipitazioni) e allo stato di degrado della viabilità anche nelle grandi città.

Ma soprattutto, l'India è nota anche per una situazione sanitaria non delle migliori. Le condizioni climatiche spesso provocano inondazioni che favoriscono la diffusione di malattie, l'inquinamento atmosferico è molto alto e le strutture sanitarie sono di scarsa qualità.

Avere una buona assicurazione di viaggio, allora, è fondamentale per trascorrere una periodo di vacanza in India quanto più tranquillo e sereno possibile.

 

Situazione sanitaria in India

 

La situazione sanitaria in India è molto delicata. Le strutture ospedaliere sono molto scarse e quelle private possono presentare anche costi eccessivi.

In India le condizioni igieniche lasciano alquanto a desiderare e sono endemiche malattie come malaria, dengue, chikungunya, influenza suina (virus H1N1, con sintomi simili a quelli della normale influenza stagione ma, in questo caso, l'effetto può facilmente essere letale), gastroenterite, tifo, colera, poliomielite, meningite, encefalite giapponese e sindrome da encefalite acuta.

Si riscontrano di frequente anche casi di Zika Virus, malattia virale trasmessa dalla puntura della zanzara Aedes Aegypti, che è responsabile anche della dengue e della chikungunya.

Prima di partire per il viaggio in India, dunque, è molto importante effettuare la profilassi antimalarica e il vaccino contro l'encefalite giapponese e la meningite se si intende soggiornare nel Paese per lunghi periodi, specialmente nelle zone rirali.

È importante essere vaccinati anche contro difterite, epatite A e B, tifo, tubercolosi, poliomielite e aver effettuato il richiamo antitetanico.

Secondo la Farnesina è fondamentale prestare attenzione all'alimentazione perché cibi e bevande possono essere forniti da attività commerciali che non mantengono elevato il tasso di igiene. Per questo è consigliabile consumare cibi solo se ben cotti, evitare frutta e verdura cruda e bere solo acqua imbottigliata senza aggiungere ghiaccio. È bene consumare gli infusi solo se preparati con acqua bollita a lungo.

 

Quali garanzie deve darti l'assicurazione viaggio India

 

Visti tutti questi rischi per la salute, la prima cosa che un'assicurazione viaggio India deve garantire è il pagamento o il rimborso delle spese sanitarie eventualmente sostenute presso cliniche o strutture ospedaliere private. Ma più di tutto è importante che la polizza viaggio ti consenta il trasferimento in un altro Paese dotato di strutture meglio attrezzate o il rientro sanitario in Italia per ricevere cure adeguate.

In più, l'assicurazione sanitaria per l'India deve garantire anche un buon servizio di assistenza medica attraverso il quale ricevere tutte le informazioni indispensabili in caso di necessità e richiedere eventuali medicinali non reperibili sul posto.

E in ultimo – anche se non meno importante – è bene che l'assicurazione viaggio India fornisca anche garanzie in caso di furto o danni ai bagagli. Anche se non sono tantissime le ore di volo necessarie per raggiungere il Paese (circa 7), il sovraffollamento degli aeroporti e il carico di lavoro che le compagnie aeree devono sostenere può provocare lo smarrimento o il danneggiamento dei propri bagagli.

 

Cosa garantisce la polizza viaggio Amerigo

 

La polizza viaggio di Amerigo assicura il pagamento o il rimborso delle spese mediche in caso di infortunio o malattia, estendendo le garanzie anche su primo soccorso, day hospital, interventi chirurgici, fisioterapia e spese per l'acquisto di medicinali sul posto dietro ricetta medica obbligatoria.

Con l'assicurazione viaggio India di Amerigo sarai coperto per un massimo di 100 giorni (partendo dal ricovero fino alla dimissione) con aggiunta di 30 giorni successivi al rientro in Italia.

Amerigo ti garantisce anche un servizio di assistenza medica telefonica attivo 24 ore su 24 e 7 giorni su 7 e rimborsa eventuali spese per il rientro anticipato di compagni di viaggio o per la partenza un familiare desideroso di assisterti nel periodo di convalescenza.

In più, la polizza Amerigo include anche:

  • coperture per eventuale prolungamento forzato del soggiorno con sistemazione in camera d'albergo (prima colazione inclusa);

  • invio di medicinali non reperibili sul posto;

  • trasporto salme presso il luogo di residenza (escluse spese funerarie e di recupero/ricerca corpi);

  • rimborsi per smarrimento o danneggiamento bagagli (con copertura spese per rifacimento documenti);

  • assistenza legale;

  • servizio di interpretariato.