Lituania: la meraviglia del Mar Baltico

 

Di certo non è sulla bocca di tutti ma, pur non essendo una delle mete più ricercate dai turisti di tutto il mondo, rappresenta un dato di fatto: la Lituania è una delle località europee più belle e suggestive dove scegliere di trascorrere le proprie vacanze. Perché? I motivi sono davvero tanti. Tra questi, spicca soprattutto l'essenza più intima e profonda di una terra selvaggia e tutta da scoprire, perfettamente in grado di offrire veri e propri spettacoli naturali sulle rive del Mar Baltico.

Ma non è tutto qui. In Lituania, infatti, è possibile entrare in contatto con una delle culture e tradizioni più antiche del continente, così come ammirare splendide città e assaggiare gustosissimi piatti della particolarissima cucina locale. Ma andiamo per ordine.

 

 

Una passeggiata nel cuore della capital

 

Per chi preferisce curiosare tra strade e vicoli di una città che non conosce, un soggiorno nella capitale della Lituania, Vilnius, è quantomeno doveroso. Situata nel sud-est della nazione, a poca distanza dal confine con la Bielorussia, Vilnius affonda le sue radici in epoca medievale per diventare una delle principali città dell'Europa nord-orientale nel XVI secolo, passando, poi, per l'avvento della ferrovia e la rivoluzione industriale che ne fece un luogo strategico per il commercio, l'occupazione tedesca e il passaggio nell'orbita di influenza russa fino a diventare, oggi, una moderna città europea.

Un primissimo luogo da visitare assolutamente è la Città Vecchia (il centro storico), Patrimonio dell'Umanità dall'Unesco e sede di splendori architettonici gotici, barocchi, rinascimentali e neoclassici. Qui è possibile ammirare palazzi, piazze, stradine e chiese di varia tipologia, ma di incommensurabile bellezza sono anche la Piazza della Cattedrale e la Piazza del Municipio. Per quanto riguarda la Cattedrale di Vilnius, questa è affiancata da un singolare campanile e, soprattutto, dalla cosiddetta Stebuklas, ovvero una pietra che – secondo la leggenda – permette di realizzare i propri desideri girandole tre volte intorno.

Estremamente suggestivo, però, è anche il Castello di Vilnius, di cui, purtroppo, resta soltanto la Torre di Gedimino (che, in realtà, è una ricostruzione) dalla cui cima, però, è possibile ammirare uno splendido panorama della città. Altrettanto mozzafiato è la visuale di Vilnius offerta dalla Collina delle Tre Croci, luogo in cui, secondo la leggenda, sarebbero stati martirizzati alcuni monaci francesi di un vicino monastero.

 

 

Le meraviglie storiche di Kaunas

 

Un'altra città la cui bellezza non deve essere sottovalutata è Kaunas, altra metropoli in espansione e ricca di centri culturali e industriali. Anche a Kaunas non si può non ammirare la bellezza del centro storico, più piccolo rispetto a quello di Vilnius ma non meno ricco di splendide attrazioni tra cui, ad esempio, la Piazza del Municipio (Rotušės) e, soprattutto, il castello adiacente alla confluenza dei fiumi Nemunas e Neris.

Proseguendo il cammino staccandosi dal centro storico, poi, si arriva all'imponente Monastero di Pažaislis, costruito tra il XVII e il XVIII secolo e vera perla del tardo barocco nord-europeo. Sul bacino idrico formato dalla diga idroelettrica che, negli anni sessanta, ha arginato il fiume Nemunas, potete anche fermarvi a prendere il sole su delle vere e proprie spiaggette e fare un bagno ai piedi del Monastero.

Ma è fuori dalla città vecchia che si espande la parte moderna di Kaunas con tutte le sue grandi strade percorrendo le quali è possibile ammirare la statua di Vytautas (lo studente che si diede fuoco per protesta contro la dominazione sovietica), il Teatro Musicale e il Museo Zoologico Tadas Ivanauskas.

 

 

Tra natura selvaggia e tecnologia

 

Ma la Lituania riserva anche diverse sorprese. Ad esempio, non molti sanno che l'intero territorio lituano è coperto da splendide foreste naturali. Gli amanti della natura, dunque, sono avvisati: in Lituania sono presenti ben 5 parchi nazionali e altri 30 regionali, così come 254 riserve naturali e una riserva della biosfera. In più, in Lituania scorrono quasi 30.000 fiumi e torrenti e circa 6.000 laghi.

"Ma se mi addentro in questa meraviglia del creato, come faccio a rimanere in contatto con il resto del mio mondo?". Domanda più che lecita, a cui segue una rapida e semplice risposta: la Lituania possiede la miglior connessione internet del mondo. Non c'è strada o vicolo, qui, che non sia fornito di tecnologie all'avanguardia e connessioni wireless veloci. La Lituania è tra i leader mondiali in termini di fornitura di connessioni, tanto che la banda larga è presente anche nelle regioni più remote.

 


Uno spettacolo per il palato

 

Cosa ci sarà mai di buono da mangiare in Lituania? Diciamo che, nell'imbarazzo della scelta, i consigli possono essere almeno tre. In primis, non si può non assaggiare un buon piatto di Cepelinai, pietanza tradizionale a base di patate ripiene di carne trita o formaggio. Imperdibile, però, è anche il Kugelis, antico piatto anch'esso basato sostanzialmente su un pasticcio di patate accompagnato da carne di maiale.

Non si può lasciare la Lituania, però, senza aver assaggiato anche una bella fetta di pane integrale locale. I lituani, infatti, sono campioni indiscussi nella produzione di pane, che consumano anche in grandi quantità (110 kg a persona ogni anno: più di qualsiasi altro paese del mondo), meglio se accompagnato da un po' di formaggio fresco o miele, altri due prodotti sempre presenti nella tradizione gastronomica lituana.

 



RICHIEDI PREVENTIVO