Le meraviglie naturali di Antigua e Barbuda

Se hai intenzione di organizzare una vacanza da sogno e la tua meta ideale è ai Caraibi, lascia perdere per un attimo Cuba, la Giamaica, le Bahamas e quanto altro perché, forse, c'è un luogo a cui non hai ancora nemmeno pensato.

Se diciamo Antigua e Barbuda, ti viene in mente niente? No? E allora faresti bene a prendere nota perché c'è da scommetere che non vorrai più staccarti dalla meraviglia a cui andrai incontro.

Nel cuore dell'arcipelago delle Piccole Antille, infatti, Antigua e Barbuda è una vera e propria culla di spiagge meravigliose, insenature e calette dai colori smaglianti e dalla sabbia purissima.

Realtà ricca di ambienti sempre diversi, Antigua e Barbuda offre una notevole varietà di attrazioni turistiche.

Anche solo partendo da English Harbour e Nelson’s Dockyard è possibile ammirare un delizioso porto turistico pieno di locali e angoli storici intatti. Sulle colline di Shirley Heights, poi, è imperdibile la vista mozzafiato che regala all'occhio umano uno dei tramonti più belli del pianeta grazie alla disponibilità di balconi panoramici affacciandosi ai quali si può godere anche di un buon aperitivo.

Ma sono le spiagge, ovviamente, le attrazioni principali di Antigua e Barbuda. Tra queste, ad esempio, una delle più affascinanti è Jolly Beach Bay, assolutamente splendida con la sua lunghissima e selvaggia costa sabbiosa, ma anche la sabbia bianchissima di Dickenson Bay non è affatto da meno, così come Deep Bay, nei pressi della capitale Saint John's, garantisce relax e tranquillità assoluti.

E a proposito di Saint John's, è qui che ogni anno attraccano le navi da crociera, motivo per cui potrà sembrare un luogo caotico e affollato ma nella realtà dei fatti, invece, si presenta come una cittadina ricchissima di suggestivi vicoli caratteristici del luogo, oltre che di locali e stradine addobbate apposta per attirare i turisti da ogni parte del mondo.

E per gli amanti delle escursioni resta imperdibile Stingray City, una vera e propria piscina naturale dal fondo basso dove poter ammirare tutta la fauna marina del luogo.

 

 

Quando andare ad Antigua e Barbuda

Il periodo ideale per godersi nel migliore dei modi la propria vacanza ad Antigua e Barbuda è quello che va da dicembre ad aprile. In questo arco di tempo, infatti, le temperature sono ideali per una vacanza al mare e le precipitazioni sono scarse e di breve durata.

È sconsigliato, infatti, recarsi ad Antigua e Barbuda nel periodo che va da maggio a novembre perché si tratta dei mesi che corrispondono alla stagione delle piogge, con intensi rovesci (in presenza anche di uragani e cicloni tropicali) concentrati tra agosto e la prima metà di novembre.

 

 

L'occorrente per entrare ad Antigua e Barbuda

Per entrare ad Antigua e Barbuda è necessario esibire un passaporto che abbia validità residua di 6 mesi al momento dell’ingresso nel Paese. Per le eventuali modifiche relative a tale norma, è consigliabile informarsi preventivamente presso l’Ambasciata o il Consolato del Paese presente in Italia o presso il proprio Agente di viaggio.

Il Visto d’ingresso non è richiesto se si ha intenzione di soggiornare per non più di 90 giorni. Occorre, però, essere in possesso del biglietto di ritorno già al momento dell'entrata nel Paese.

Tra le formalità valutarie e doganali da rispettare, non sussistono limiti all’importazione di valuta estera e sono accettate tutte le carte di credito. Esiste, inoltre, un sistema basato sul pagamento dei diritti di dogana per ogni articolo importato (eventuali concessioni sono emesse dal Governo).

Non vige nessun obbligo di vaccinazione come condizione necessaria per l'ingresso nel Paese.

 

 

Situazione sanitaria e assicurazione per una vacanza ad Antigua e Barbuda

In generale, il livello qualitativo delle strutture sanitarie è valutato come buono e si può contare sulla presenza di un ospedale pubblico ed una clinica privata.

Per quanto riguarda le malattie riscontrabili sul posto, sono stati riscontrati casi autoctoni di trasmissione del virus zika, portatore di una malattia virale trasmessa dalla zanzara “aedes aegypti”, responsabile anche della dengue e della chikunguya.

Ad ogni modo, si raccomanda comunque di stipulare, prima della partenza, una polizza assicurativa che preveda la copertura di spese mediche e l’eventuale rimpatrio aereo sanitario (o il trasferimento in altro Paese) del paziente.

 

 

Avvertenze e consigli per una tranquilla vacanza ad Antigua e Barbuda

Ad Antigua e Barbuda, al momento, non si segnalano particolari criticità per quanto riguarda l’ordine pubblico. Si registrano, tuttavia, fenomeni di furti, borseggi e altri episodi di micro-criminalità con sporadici casi di aggressioni a sfondo sessuale, anche all'interno di strutture turistiche di medio-alto livello.

Durante la stagione dei cicloni possono verificarsi forti disagi o situazioni di emergenza. Eventi meteorologici estremi, quali gli uragani Irma e Maria nel settembre 2017, potrebbero verificarsi nuovamente, gravando in modo serio sull’operatività delle infrastrutture locali e limitando fortemente la capacità di risposta delle Autorità come anche l’assistenza consolare da parte della rete diplomatica. Comunicazioni e collegamenti internet e telefonici potrebbero essere compromessi e i trasporti interrotti anche per periodi prolungati.

Pertanto è sempre indispensabile informarsi preventivamente sulla situazione meteorologica del luogo consultando il proprio agente di viaggio e il sito Internet www.nhc.noaa.gov.

Qualora si decida, sotto la propria responsabilità, di intraprendere un viaggio nella stagione dei cicloni, si raccomanda di:

- esercitare la massima cautela evitando le zone in cui maggiore potrebbe essere l’esposizione al rischio;

- mantenersi informati attraverso gli appositi organi di informazione;

- attenersi scrupolosamente agli avvisi e alle disposizioni impartite dalle Autorità locali attraverso i siti http://www.antiguaobserver.com e http://www.antiguamet.com.