La Guida completa per andare a Dubai. I consigli di viaggio per godersi appieno la città 

 

Gruppo di amici si scatta una foto di notte davanti all'Atlantis The Palm, a Dubai, in viaggio.

Gruppo di amici si scatta una foto di notte davanti all'Atlantis The Palm, a Dubai, in viaggio. | Photo Credit: Lars_Nissen per Pixabay.

 

Un bel viaggio a Dubai, è deciso: una città cosmopolita, all’avanguardia, immersa nel futuro. Una località piena di attrazioni e divisa tra le vestigia di un passato storico e le costruzioni avveniristiche degli ultimi vent’anni.

Una meta che fa gola.

Ma come organizzare al meglio una vacanza? Cosa bisogna sapere prima di partire?

Lo sappiamo, riflettere sulle diverse pratiche organizzative è davvero una noia. Molto meglio pensare alle mete del tuo viaggio in questa celebre città degli Emirati Arabi. 

Probabilmente ti immaginerai già in spiaggia o a contemplare lo skyline e il deserto dall’alto del Burj Khalifa con un drink in mano: chi avrebbe mai voglia di pensare a documenti, costi del viaggio, cambio moneta, alloggio?

Per questo abbiamo pensato a una guida che racchiudesse in pochi paragrafi tutti gli argomenti e i consigli più utili per un viaggio a Dubai.

Con pochi minuti di lettura potrai così farti un’idea precisa di necessità, costi e occasioni per organizzare un viaggio perfetto e indimenticabile.

Partiamo.

 

Come organizzare una vacanza a Dubai

 

Innanzitutto, come preparare il tuo viaggio a Dubai? 

È meglio un’organizzazione “fai da te” oppure un viaggio organizzato tramite tour operator?

 

Viaggio “fai da te”

 

Preparare il viaggio per conto tuo è assolutamente possibile. Sia che tu voglia fare un viaggio in solitaria, sia che tu stia scegliendo tra un viaggio con la tua famiglia o con un gruppo di amici.

Potrai sbizzarrirti tra alberghi, voli, servizi ai prezzi per te più convenienti e sarai libero di fare ciò che vuoi e quando vuoi nei tuoi giorni di vacanza.

Insomma se cerchi una vacanza all’insegna dell’autonomia e che rispetti appieno i tuoi tempi è la soluzione migliore.

È invece altamente sconsigliato fare una gita o un’escursione nel deserto senza rivolgersi a una guida turistica esperta o a un tour operator specializzato.

 

Viaggio organizzato

 

Anche rivolgersi a un tour operator o a un’agenzia viaggi per un viaggio organizzato è un’ottima opzione.

In questo caso avrai ben poco da pensare perché i pacchetti che ti proporranno avranno già compresi al loro interno moltissimi servizi e un itinerario preciso.

Potrai così scegliere il pacchetto che si sofferma nelle località turistiche che più ti interessano e via, puoi partire.

Certamente sarai un po’ meno libero di organizzare la tua visita come meglio credi, ma avrai il vantaggio di aver tutto già preparato.

Dunque, se odi organizzare il viaggio e temi di scordarti qualcosa, il viaggio organizzato è sicuramente una soluzione a te congeniale.

 

Comitiva in un safari nel deserto vicino Dubai.

Comitiva in un safari nel deserto vicino Dubai. | Photo Credit: Sharon Ang per Pixabay.

 

Cosa sapere prima della partenza

 

Se hai scelto l’opzione “fai da te” è fondamentale sapere alcune cose prima di volare a Dubai, ma anche se ti stai organizzando con un tour operator è buona cosa conoscere determinate nozioni.

Infatti, potrebbe non essere compreso proprio tutto nel pacchetto che ti offre un’agenzia di viaggi. Inoltre, trovarsi di colpo di fronte a una necessità inaspettata e dovuta a una propria dimenticanza è una brutta esperienza. E potrebbe anche rovinare il piacere della vacanza.

Scopriamo allora quali sono le informazioni di base da conoscere per non avere sorprese una volta che sei giunto a Dubai.

 

Dubai pericolosa, le sicurezza dell’assicurazione di viaggio

 

Spesso ci si chiede se questo paese degli Emirati Arabi Uniti in Medio Oriente sia sicuro.

E la risposta è: Sì, Dubai è una città generalmente sicura e le autorità locali riescono a mantenere bene l’ordine pubblico. 

Il tasso di criminalità è abbastanza basso e le pene sono molto dure anche per quelli che in Europa sono considerati reati minori. I controlli in aeroporto sono poi scrupolosi.

Sotto questo punto di vista, approfondiremo nei prossimi paragrafi le regole strette di Dubai per quanto riguarda le importazioni, gli alcolici e le regole della morale islamica.

In generale quindi si può star tranquilli a Dubai, bisogna solo considerare che:

  • Come in qualsiasi posto al mondo è bene prestare attenzione a possibili scippi o ad altri fenomeni di microcriminalità;
  • Dopo i fatti di gennaio 2020 l’area mediorientale è soggetta a maggior tensione e non si possono escludere del tutto possibili azioni ostili verso strutture degli Emirati Arabi.
  • A Dubai gli autisti hanno talvolta uno stile di guida poco accorto e spesso raggiungono alte velocità. Ciò porta al rischio di incidenti che sono una delle principali cause di morte dello Stato.
  • Le alte temperature possono facilmente affaticare ed è dunque bene avere sempre con sé una bottiglietta d’acqua.
  • Le strutture sanitarie sono efficienti, ma i costi sono a carico del degente: per evitare grandi esborsi e garantirsi il rimpatrio aereo sanitario nel caso ve ne fosse necessità si consiglia di stipulare un’assicurazione sanitaria di viaggio per Dubai

 

Immagine delle strade di Dubai in un orario di traffico.

Immagine delle strade di Dubai in un orario di traffico. | Photo Credit: Tim Gouw per Unsplash.

 

 

Documenti di viaggio obbligatori 

Per l’ingresso a Dubai sono necessari alcuni documenti: il passaporto di validità superiore ai sei mesi e il visto d’ingresso nel caso di soggiorni superiori ai 90 giorni se si è cittadini dell’Unione Europea.

Infatti, negli Emirati Arabi è in vigore dal 2015 una legge che prevede l’esenzione del visto turistico per i viaggiatori dell’Unione nel caso di un corto soggiorno (fino a 90 giorni ogni 180).

A ogni modo, è bene consultare l’Ambasciata italiana di Abu Dhabi per ricevere informazioni puntuali e aggiornate in merito.

 

Cosa non si può portare? Le regole sugli alcolici e sui farmaci

 

Per l’ingresso a Dubai vi sono anche alcune regole da tenere a mente:

  • Non si può importare materiale considerato offensivo della morale islamica, come giornali, video, riviste, software pirata, etc.
  • Si può importare fino a 2000 sigarette, 400 sigari, 2 chilogrammi di tabacco, 2 litri di liquore e 2 litri di vino;
  • Meglio evitare di portare con sé le sigarette elettroniche e i relativi liquidi di ricarica (vi sono stati casi di sequestro dei beni e di fermo amministrativo).
  • Alcuni farmaci, come il Valium, contengono sostanze proibite dalla legge degli Emirati Arabi e quindi non si possono importare. Per tutte le informazioni utili in merito ai medicinali consentiti o meno ti consigliamo di consultare la pagina di riferimento di viaggiaresicuri.it.

 

Cosa non puoi fare a Dubai? Effusioni in pubblico e look provocante sotto osservazione

 

Abbiamo visto che a Dubai è possibile importare vino, qualche alcolico e tabacco, sebbene in quantità ben regolamentate.

Tuttavia devi sapere che non è consentito fumare o bere alcolici in pubblico.

Tra le altre cose che è bene evitare a Dubai, possiamo indicare le seguenti:

  • Evita abiti provocanti e scollati: andare in giro a torso nudo per gli uomini o far uso del topless per le donne non è permesso, specialmente il venerdì (giorno sacro per i musulmani);
  • Evita di fotografare estranei e persone del luogo, soprattutto le donne: è considerato inopportuno.
  • Non entrare in un locale senza prima aver guardato i prezzi;
  • Linguaggi scurrili o volgari sono considerati inopportuni;
  • Per salutare, specialmente le donne, è bene portare la mano al petto ed evitare di porgerla per una stretta;
  • Non andare in spiaggia al venerdì: è vietato (a parte nel caso in cui tu abbia a disposizione una spiaggia privata).

 

Lingua e moneta

Bene, dopo aver visto cosa si può portare o fare in questa città e cosa invece non è consentito, possiamo chiederci quale sia la valuta corrente e accettata dai negozi e quale lingua sia parlata dagli abitanti.

Devi sapere l’arabo o ti basta l’inglese?

Basta l’inglese, i cittadini e i negozianti di Dubai infatti parlano fluentemente questa lingua.

Qual è la moneta ufficiale degli Emirati Arabi Uniti?

Il dirham (DHS), che viene anche indicato con la sigla AED
Il cambio con l’euro è:

1 DHS = 0,24 €
1 € = 4,16 DHS

Dove cambiare i soldi a Dubai?

Di sicuro è più conveniente operare il cambio in Italia prima di partire. Tuttavia a Dubai puoi recarti in uno dei vari Exchange del Dubai Mall dove vi sono ottimi tassi di cambio.

 

Immagine di un portafoglio contenente Dirham, la valuta corrente negli Emirati Arabi Uniti.

Portafoglio contenente Dirham, la valuta corrente negli Emirati Arabi Uniti.  | Photo Credit: life of village per Pexels.


 

Quali sono le attrazioni principali?

 

Siamo arrivati alla parte del viaggio più interessante: risolti i dubbi su documenti, assicurazione, monete, possiamo ora scegliere le tappe del soggiorno a Dubai.

In questa città puoi trovare attrazioni di ogni tipo, dai lussuosi alberghi e hotel, ai tradizionali mercati detti Suk. L’anima di Dubai è infatti caratterizzata da un vertiginoso quanto contraddittorio miscuglio di antico e moderno, di tradizione e spinta avveniristica.

Tra il Burj Khalifa, il Suk dell’Oro e Palm Jumeirah vi sono infatti  tantissime destinazioni da considerare. 

Per una panoramica dettagliata di tutto ciò che puoi visitare e delle esperienze che puoi fare a Dubai ti consigliamo di leggere il nostro approfondimento: 10 posti indimenticabili da vedere, molte cose da fare e tanti altri consigli utili per la tua visita a Dubai.

 

Dove e cosa mangiare a Dubai?

 

Dipende da quanto si vuole spendere.

Puoi usufruire dei fast food dei grandi centri commerciali e delle spiagge e te la caverai con meno di 10 €.

Oppure puoi coccolarti in uno dei tanti ristoranti della città, con pasti da 40 €, 50 € o cifre ancora più alte.

E per quanto riguarda il tipo di cucina? 

Sotto questo punto di vista non c’è da preoccuparsi: Dubai è una città cosmopolita dove convivono tantissime tradizioni gastronomiche. Potrai trovare facilmente molti piatti internazionali.

Infatti, nei vari Mall vi sono i Food Court dove troverai ristoranti con cucine di vari Paesi del mondo

Se invece desideri provare qualcosa di tipico della cucina araba e del Medio Oriente ti consigliamo:

  • L’hummus;
  • i foul mesadmes (fagioli egiziani);
  • i falafel;
  • la tabbouleh, un’insalata particolare a base di bulgur;
  • i dolci a base di pasta di dattero o miele e pinoli quali il kibbeh o il musakhan.

 

Dove alloggiare?

 

Anche per quanto riguarda l’alloggio la soluzione migliore cambia in base alla disponibilità di spesa e al tipo di vacanza che vuoi vivere.

Se ti interessano hotel sulla spiaggia per fare vita da mare, vi saranno alcune strutture consigliate. Se preferisci spendere poco e visitare le principali attrazioni, ve ne saranno altre.

In generale, vi sono quattro quartieri dove alloggiare:

  • Dubai Marina: il quartiere residenziale più amato dagli occidentali con appartamenti, negozi, locali e anche una spiaggia sia libera che servita chiamata The Beach. Puoi consultare prezzi e alloggi su Booking.
  • Palm Jumeirah: il luogo ideale per svegliarsi in spiaggia e fare vita da mare. Volendo si può anche usufruire del lusso dell’Hotel Atlantis, The Palm. Puoi consultare prezzi e alloggi su Booking.
  • Downtown: nel pieno centro della città, vicina al Burj Khalifa e alla Dubai Fountain. Non vi è accesso diretto al mare ma si è nel cuore della città. Puoi consultare prezzi e alloggi su Booking.
  • Bur Dubai: il quartiere storico di Dubai dove puoi assaporare più da vicino le tradizioni antiche del luogo e trovare alloggi a basso prezzo. Puoi consultare prezzi e alloggi su Booking.

 

Dubai Marina in uno scatto serale. | Photo Credit: Nextvoyage per Pexels.

 

Quando andare? 

 

L’altra grande domanda che accompagna sempre il desiderio di una vacanza in un luogo specifico è: Qual è il periodo migliore per andarci?

Di per sé il periodo migliore è la stagione invernale, quando le temperature e l’umidità sono accettabili. 

Un’esperienza davvero interessante può essere dunque quella di passare il Natale o l’Ultimo dell’anno in spiaggia o su uno degli altissimi palazzi di Dubai.

E l’Estate?

 

Agosto/settembre

 

L’estate da giugno ad agosto e settembre rappresenta in realtà il periodo meno indicato per recarsi a Dubai.

Le temperature superano facilmente i 40°C e l’umidità superiore al 50% non aiuta. Tuttavia sono diverse le strutture in cui puoi ripararti dal caldo per mezzo dell’aria condizionata, come i lussuosi Hotel Burj al-Arab e Atlantis, the Palm. 

O ancora puoi recarti al palazzo più alto al mondo, il Burj Khalifa, che ospita centri commerciali, negozi e terrazze panoramiche con ristoranti, bar, locali e appartamenti.

Un’altra possibilità è la visita al Dubai Mall, che conserva parchi divertimenti, piste di pattinaggio e altre attrazioni, oppure al Mall of the Emirates dove puoi provare l’esperienza unica di sciare in piena estate allo Ski Dubai in compagnia di veri pinguini!

In questi casi ricorda di portarti anche un maglioncino per ripararti dall’aria condizionata.

 

Febbraio al mare

 

Febbraio è invece il mese ideale per visitare Dubai, le temperature sono accettabili e le minime sono lievemente più alte di quelle di gennaio o dicembre.

Il risultato?

Temperature sempre tra i 15°C e i 28°C e un’umidità accettabile.

Con queste condizioni puoi goderti ogni attrazione di Dubai, dai palazzi, ai musei, ai grandi Mall, ma soprattutto il mare, le spiagge e le piscine.

L’inverno al mare, oltre a poter essere un’esperienza affascinante per chi è abituato alle vacanze in Europa, può essere considerata una regola a Dubai.

Le spiagge di Palm Jumeirah, The Beach, Kite Beach ti aspettano calde e invitanti quando in Europa piove e fa freddo.

 

La spiaggai di palm Jumeirah davanti all'Atlantis The Palm Hotel di Duabi.

La spiaggia di Palm Jumeirah davanti all'Atlantis The Palm Hotel di Dubai. | Photo Credit: Edgardo W. Olivera per Visual Hunt / CC BY.

 

Il costo di un Viaggio a Dubai

 

Dunque, considerato quanto abbiamo detto, possiamo ora provare a fare una stima del prezzo di un possibile viaggio a Dubai.

Il biglietto aereo di norma costa tra i 300 e i 599 €. Ricorda poi che il volo dura 4 ore e che vi sono da considerare 3 ore di fuso orario.

Il costo di un pasto cambia in base a dove si ci reca: un fast food costa meno di un ristorante. Mediamente possiamo considerare una cifra tra i 15 € e i 60 € a pasto.

Per l’alloggio si possono spendere cifre diversissime. Se vuoi provare suite lussuosissime si può spendere anche 650€ a notte, oppure, se sei interessato a un hotel medio, puoi spendere circa 40 € o 45 € a notte. Se scegli un ostello i costi si abbassano anche di più.

I trasporti e gli spostamenti?

Spostarsi a Dubai è piuttosto conveniente, per cui puoi scegliere sia la metro che i taxi o Uber

Mediamente un taxi costa circa 10 € per una tratta tra i 15 e i 20 chilometri.

Per le metro invece è utile usare le Nol Cards, carte contactless con cui si può pagare ogni trasporto a Dubai. Per i turisti occasionali la scelta migliore è la formula Red Ticket, che costa 2 DHS, dura 90 giorni e permette di caricare 10 viaggi oppure 5 biglietti giornalieri. 

Un altro consiglio: evita i taxi e Uber tra le 17.00 e le 18.00 in quanto è l’orario di massimo traffico a Dubai.

Le attrazioni poi possono avere costi differenti: un drink al Burj al-Arab costa minimo 60€, mentre l’accesso ai terrazzamenti panoramici del Burj Khalifa costa 30 €.

Per fare una media consideriamo un 45 € ad attrazione, anche se i musei possono costare meno.

Tutto sommato, non considerando i costi dei biglietti aerei, un viaggio a Dubai può costare tra i 145 € e gli 840 € al giorno in base alle scelte che puoi fare in merito ad alloggio, cibo, attrazioni e spostamenti.

Quindi:

  • Una settimana economica compresa di musei, attrazioni e aereo può costare 1.170 €;
  • una settimana all’insegna del lusso può invece costare anche 5.639 €.

Bene, siamo arrivati alla fine della nostra guida all’organizzazione di un viaggio a Dubai. Ora possiamo concederci un’ultima domanda...

 

Vale la pena un viaggio a Dubai?

 

Sicuramente, Dubai è una città unica nel panorama internazionale. Forse, a differenza di altre città del mondo, può bastare un singolo viaggio per godersela appieno. Dipende però dai gusti e dal viaggiatore.

 


 

Che Farai? Volerai a Dubai?

Nel caso, buona visita e 
buon viaggio!

 

Preventivo gratuito


Qual è la tua destinazione?

Quando parti e quando torni?

Quanti sono i viaggiatori?