Un viaggio in Grecia alla scoperta di un fascino primordiale

 

Avete poco tempo a disposizione per godervi le vostre meritate vacanze e state cercando qualcosa che vi permetta di coniugare bene tempo, costi e qualità dell'offerta? Tranquilli, siete capitati nel posto giusto. Certo, i consigli che stiamo per darvi non sono proprio cosa nuova e sconosciuta, ma rinfrescare la memoria non fa mai male. 
Esatto: la Grecia è una delle mete da sempre più gettonate dai turisti di tutto il mondo proprio perché permette di vivere esperienze indimenticabili a costi contenuti e non per forza costringendo i visitatori a soggiorni particolarmente prolungati. 

Trascorrere le proprie vacanze in Grecia vuol dire avere a completa disposizione acque cristalline e spiagge purissime, ma anche storia, arte e cultura millenaria. Una delle principali mete greche, ovviamente, non può che essere Atene, forte com'è di una serie interminabile di cose da vedere: dall'Acropoli al Museo Archeologico, dal quartiere della Plaka alle moderne vie dello shopping fino a piazza Syntagma, tutto concorre a fornire l'imbarazzo della scelta sulla direzione da prendere.

 

 

L'Acropoli di Atene: là dove stanno gli dèi

 

Soprattutto gli appassionati di arte e storia mondiale non potranno trattenersi dal visitare, naturalmente, l'Acropoli di Atene. Ufficialmente riconosciuta come il più grande complesso artistico e architettonico proveniente dall'antica civiltà greca, l'Acropoli di Atene si eleva per circa 156 metri sul livello del mare e riserva dei veri e propri splendori storici di incredibile fascino remoto. 

Su tutti, il Partenone è forse il tempio più noto e visitato dell'intera Grecia. Dedicato alla dea Atena, quella del Partenone è considerata la migliore costruzione di proveniente dall'architettura greca classica. Le decorazioni che è possibile ammirare ancora oggi sulla sua struttura sono considerate tra i più grandi elementi artistici dell'intera civiltà greca. 

Procedendo verso la sommità dell'Acropoli, però, non passa inosservato nemmeno l'Eretteo dedicato alla dea Atena Poliade, luogo in cui, secondo la leggenda, si sarebbe svolta la disputa tra Atena e Poseidone. Assolutamente degno di nota, tra gli altri, è anche il Teatro di Dioniso, attualmente il più antico teatro stabile dell'intero mondo classico, utilizzato dai più importanti autori di teatro greci come Euripide, Sofocle ed Eschilo.

 

 

A cavallo tra passato e presente

 

Rimanendo in tema di mitologia e cultura greca antica, è da prendere in considerazione anche una visita presso il luogo in cui sorgeva il celeberrimo Colosso di Rodi. Enorme statua raffigurante il dio Helios (Apollo), il Colosso di Rodi è considerato una delle sette meraviglie del mondo anche se, ad oggi, della sua sontuosità resta ben poco se non nulla.

Realizzata da Carete di Lindo, allievo di Lisippo, a partire dal 292 a.C in seguito alla vittoria della città di Rodi su Demetrio di Macedonia, la sua ricostruzione è stata ipotizzata molte volte nel corso degli anni anche se nessun progetto è stato mai realmente avviato. 

 

 

Le isole: il fascino irrinunciabile della natura

 

Altre mete assolutamente obbligatorie da raggiungere, se scegliete di trascorrere le vostre vacanze in Grecia, non possono che essere le moltissime e splendide isole presenti soprattutto nell'arcipelago delle Cicladi e in quello delle Ionie. Una delle isole più note al mondo, ad esempio, è Zante, vero e proprio paradiso naturalistico fatto di acque mozzafiato, spiagge limpidissime e scogliere cariche di fascino primordiale. La spiaggia più battuta di Zante, in particolare, è la Spiaggia del Relitto, completamente circondata da pareti di roccia bianca e chiamata così per la presenza dei resti di un antico relitto. 

Un'altra isola greca dotata di un fascino incredibile, infine, è indiscutibilmente Creta. Qui, infatti, è possibile godere pienamente di innumerevoli meraviglie della natura, tra cui le baie di Balos e di Elafoinissos, considerate tra le più belle spiagge di tutta la Grecia. Ma Creta è anche luogo di incredibili grotte carsiche che richiamano visitatori da tutto il mondo, senza trascurare, ovviamente, Cnosso, il suo più importante sito archeologico nonché culla dell'antica civiltà minoica. 

 



RICHIEDI PREVENTIVO