Un viaggio in Ecuador tra spiagge, fiumi e montagne

 

Sarà anche uno degli stati più piccoli del Sud America ma è proprio l'Ecuador a preservare tutta una enorme serie di meraviglie sia naturali che culturali talmente affascinanti da lasciare letteralmente senza fiato. Tra Foresta Amazzonica, isole Galapagos e territori vulcanici, l'Ecuador regala a chiunque vi si addentri una infinita varietà di attrazioni esotiche e paesaggistiche.

Camminando lungo l'equatore – adeguatamente segnalato dal bellissimo monumento Mitad del Mundo ("metà del mondo") che si innalza a Quito, la capitale – non si può non ammirare tutta la magnificenza della biodiversità offerta dalla grandissima varietà naturale della zona. Con sole poche ore di spostamento, infatti, in Ecuador è possibile vagare dall'Amazzonia alle Ande, dalle stupende spiagge di sabbia vulcanica della costa tropicale all'ineguagliabile paradiso terrestre rappresentato dalle isole Galapagos.

 

dddddd

dddd


Alle falde del Volcan Chimborazo

 

Per gli amanti delle escursioni montuose, in particolare, è impossibile andar via dall'Ecuador senza aver percorso la meravigliosa strada panoramica che conduce alla vetta del sontuoso Volcan Chimborazo. Partendo, ad esempio, dalla città di Riobamba – capitale della Provincia del Chimborazo, a sud di Quito – e attraversando interi boschi ricchissimi di vegetazione, praterie, rocce e una fauna stracolma di conigli, marsupiali, lupi di piccola taglia e numerose specie di uccelli, si giunge fino al bellissimo parco naturale che protegge le pendici del vulcano.

Salendo ancora più su, rifugio dopo rifugio, si superano i 4.000 metri d'altezza sul livello del mare fino ad ammirare da vicino gli splendidi colori rossi ed ocra della montagna. I viaggiatori più esperti, però, adeguatamente attrezzati e accompagnati da apposita guida locale, non potranno resistere alla tentazione di raggiungerne la vetta, situata a ben 6.310 metri d'altezza.

Per chi preferisce, invece, rimanere a terra, il consiglio è quello di visitare la piccola cittadina di Guaranda. Denominata "la Roma dell'Ecuador" perché distesa su sette colli, Guaranda offre agli occhi dei visitatori uno spettacolo indimenticabile fatto di case coloniche risalenti al 1600, splendidi cortili luminosi e accoglienti, ostelli e caffè nonché arte e musica ad ogni angolo di strada.


 


Una crociera lungo il Rio Napo

 

Per chiunque desideri, invece, optare per una vacanza all'insegna della natura più selvaggia e incontaminata, praticamente obbligatorio è un passaggio lungo le aque del Rio Napo, l'immenso fiume che nasce in Ecuador e arriva a gettarsi nelle acque del Rio delle Amazzoni in Perù.

Non stiamo parlando, però, di un'esperienza riservata esclusivamente ai più avventurosi perché si tratta di un fiume navigabile, sul quale, anzi, poter effettuare una vera e propria crociera. Proprio così: partendo da Coca – località facilmente raggiungibile in aereo da Quito – si può navigare per giorni e giorni sul Rio Napo con possibilità – quando il livello delle acque lo permette – di scendere dal battello per effettuare un giro in canoa.

Scegliere di visitare l'Ecuador attraverso una crociera sul Rio Napo vuol dire avere la più ghiotta occasione per addentrarsi nella natura amazzonica più pura e incontaminata fatta di riserve e ricchissima biodiversità, nonché di foreste piene di animali selvaggi e villaggi stracolmi di cultura storica letteralmente sospesa nel tempo.


 


Meraviglie del Creato: le isole Galapagos

 

Come ovvio, però, l'Ecuador è anche meta di turisti desiderosi di godersi in pieno le proprie meritate vacanze in riva al mare. Quale migliore occasione, allora, per soggiornare presso le mitiche isole Galapagos.

Tra gli arcipelaghi più belli e famosi di tutto il mondo, il tratto naturalistico delle isole Galapagos offre tanto una fauna estremamente variegata quanto immense distese di sabbia purissima bagnate da acque a dir poco cristalline. Sono migliaia i turisti che, ogni anno, scelgono di viaggiare fino in Ecuador pur di godere pienamente del fascino di tartarughe giganti, iguana e foche (i mammiferi più numerosi di tutto l'arcipelago) ma anche di villaggi e alberghi di lusso da primato assoluto.

Un primo doveroso passaggio non può che essere quello presso l'isola di Santa Cruz, in particolar modo nella città di Puerto Ayora – la più grande – dove poter soggiornare tranquillamente presso strutture turistiche all'avanguardia usufruendo di ogni tipo di servizi per godersi tutto l'incredibile spettacolo della natura circostante. Se si desidera vedere da vicino tutta la bellezza degli animali in libertà nella zona, il consiglio è quello di raggiungere il celebre parco El Chato, nella parte alta dell'isola, dove tartarughe, iguana e fringuelli vivono in perfetta sintonia.

Altra imperdibile attrazione delle isole Galapagos, infine, sono i laghi di Los Gemelos – due profonde doline di acqua dolce – mentre un fascino non inferiore viene sprigionato anche dalla piccola isola di Seymour, piena com'è di intere colonie di uccelli marini dai colori sgargianti.


 


La farnesina consiglia
 

  • Registrare i dati del proprio viaggio sul portale DOVESIAMONELMONDO e contattare l’Ambasciata d’Italia a Quito;

  • Alloggiare in luoghi sicuri, visitare luoghi turistici di giorno possibilmente in compagnia, evitare di spostarsi da soli nelle ore serali e notturne, esercitare cautela per la visita ai parchi nazionali dove ultimamente si sono registrati casi di assalti a turisti;

  • Non fermare taxi lungo le strade, ma prenotarli telefonicamente e prendere nota del numero di targa. Controllare sempre che siano presenti nell’autovettura il registro municipale e l’identificazione dell’autista. Alcuni taxi di Quito sono stati dotati di telecamere e bottoni antipanico e della scritta “TRANSPORTE SEGURO”;

  • Viaggiare soltanto con autobus appartenenti a compagnie di provata affidabilità; sono frequenti, infatti, gli incidenti automobilistici causati, oltre che dallo stato delle strade (smottamenti, frane ecc.) anche dalle condizioni di ebbrezza dei conducenti;

  • Portare sempre con sé una copia del passaporto, lasciando l’originale in un luogo sicuro;

  • Portare con sé solo il denaro necessario e depositare gli oggetti di valore nella cassetta di sicurezza dell'hotel;

  • Evitare di ostentare macchine fotografiche, video e gioielli soprattutto nei centri storici delle città o nei mercati;

  • Per l’organizzazione di escursioni rivolgersi preferibilmente ad agenzie turistiche conosciute e solo a guide esperte in caso di turismo d’alta montagna;

  • Non bagnarsi nei fiumi nella regione amazzonica;

  • Non portare fuori dal Paese oggetti catalogati come patrimonio nazionale;

  • Evitare di consumare pasti in luoghi dove l’igiene non è assicurata (chioschi lungo le strade, venditori ambulanti ecc.);

  • Consumare solo bibite o acqua in bottiglia e senza l’aggiunta di ghiaccio in quanto é possibile contrarre infezioni. 

  • Stipulare un'assicurazione sanitaria che preveda, oltre alla copertura delle spese mediche, anche l’eventuale rimpatrio aereo sanitario d’emergenza o il trasferimento in altro Paese.

  • Effettuare vaccinazione contro l’epatite A e B e antitifica.