L’Assicurazione Viaggio Maldive per una vacanza paradisiaca senza rischi

Paradisiaca spiaggia di sabbia bianca di fronte a un mare cristallino: una meraviglia da raggiungere con l’assicurazione viaggio Maldive

Nessuno ha da obiettare qualcosa sul fatto che le Maldive siano un vero paradiso in Terra dove trascorrere le proprie vacanze almeno una volta nella vita; nondimeno un'assicurazione viaggio per le Maldive è la migliore garanzia per evitare di cadere dalle nuvole nel caso di imprevisti.

Ricche di bellissime palme e paesaggi naturali mozzafiato, le circa 1292 isolette, di cui solo 198 abitate, nel mezzo dell'Oceano Indiano che costituiscono l'arcipelago delle Maldive sono una meta prediletta da una buona fetta di turisti internazionali anche se accessibili a costi alquanto elevati. 

Dall’Atollo di Ari, composto da 50 isole e 89 chilometri di spiaggia di sabbia fine, all'Atollo di Malé nord, dove le isole di l'Honky's sono mete ambite per gli amanti del surf.

Tuttavia, in caso di emergenze, l’efficienza del sistema sanitario e lae difficoltà logistiche dovute alla conformazione del territorio possono generare diversi disagi.

Le assicurazioni di viaggio sono pensate per evitare queste spiacevoli situazioni.

Bene, che cosa serve sapere prima di partire per le Maldive? E quali garanzie è meglio richiedere?
 

L’importanza di un’assicurazione sanitaria di viaggio: il sistema sanitario e la difficoltà dei soccorsi

Sebbene in questo meraviglioso arcipelago non vi siano malattie endemiche e nei grandi alberghi la situazione igienico sanitaria sia nella norma, nel caso si verifichi un’emergenza le cose si complicano.

Le strutture sanitarie del Paese infatti non sono al livello di quelle europee.

Inoltre, non tutte le isole turistiche delle Maldive hanno un medico residente e i trasporti di emergenza all’ospedale della capitale possono venire rallentati per due principali motivi:

  • Gli idrovolanti volano a vista e solamente nelle ore diurne; 
  • il trasporto notturno può avvenire solamente via mare compatibilmente con le condizioni atmosferiche.

Spesso poi  per ricevere cure mediche adeguate è necessario un trasferimento sanitario, verso le strutture della capitale Malè, di Colombo, o di altri Paesi, come quelle di Chennai e di New Delhi, in India, o di Singapore.

Sono fortemente consigliate garanzie sanitarie quali il trasporto sanitario e il rimpatrio aereo sanitario e il rimborso di spese mediche.

Un’avvertenza: Si consiglia a chi è affetto da particolari patologie (malattie cardiopatiche o vascolari, ipertensione, nefropatici, etc…) e a donne in gravidanza di evitare il soggiorno in questo arcipelago, o quantomeno di consultare il proprio medico curante.

E per le malattie e le vaccinazioni?

Non vi sono particolari malattie da evidenziare, ma recentemente vi sono stati casi di Zika virus, per cui prima di partire è bene farsi consigliare da un medico.

Per le vaccinazioni, è sempre bene consultare un medico, ma si rileva che non sono previste vaccinazioni obbligatorie tranne quella contro la febbre gialla per chi proviene da zone a rischio.

Tipiche palafitte in mezzo al mare, raggiungibili con un ponte di legno, alle Maldive

 

Quali garanzie assistenziali chiedere per un viaggio alle Maldive? Vi sono tensioni sociali?

Per fortuna il territorio non evidenzia particolari rischi di natura sociale.

Tuttavia nel 2019 vi è stata una svolta democratica nel Paese e  ogni tanto vi sono manifestazioni e proteste e qualche tensione sociale.

Si sconsiglia quindi di andare nella capitale Malé e, per chi vuole soggiornare in una delle Guest Houses nell’isola di Maafushi, si consiglia di fare attenzione: in loco è presente un penitenziario e vi sono spesso manifestazioni.

E per quanto riguarda il terrorismo?

Come ogni Paese,  le Maldive non sono immuni da possibili attacchi terroristici. Non vi sono particolari episodi da segnalare, ma nel 2017 vi sono stati diversi arresti per sospetto terrorismo e diversi foreign fighters dovrebbero essere rientrati in patria.

La microcriminalità e i disagi nei trasporti sono invece più frequenti.

Non è improbabile che avvengano scippi, borseggi o furti, inoltre, per visitare le isole più belle, dovrai spesso spostarti in elicottero o con imbarcazioni.

Perdere o smarrire un bagaglio o un oggetto in questi casi è molto comune.

Sono consigliate quindi garanzie per il rimborso del valore commerciale degli oggetti, per lo smarrimento del bagaglio e il rifacimento di documenti.

L’assicurazione viaggio per le Maldive proposta da Amerigo.it

Amerigo.it propone una polizza viaggio modulabile, con garanzie a scelta del viaggiatore, adattabili alle sue esigenze.

Per visitare le Maldive sono consigliate diverse coperture assicurative:

  • Rimborso per cure mediche e spese mediche;
  • trasporto sanitario;
  • rimpatrio aereo dell’assicurato;
  • consulto medico telefonico;
  • rifacimento dei documenti;
  • rimborso per il valore commerciale di oggetti smarriti;
  • consulenza legale e presenza di un interprete.

Bene, ora sei pronto a richiedere la tua assicurazione di viaggio per una vacanza alle Maldive.

Consigli di viaggio e avvertenze per visitare le Maldive

Prima di partire è bene conoscere anche quali documenti sono necessari all’ingresso nel Paese e il periodo migliore per una vacanza.

I documenti necessari

Per visitare le Maldive sono necessari sia il passaporto sia il visto di ingresso.

Inoltre è proibito introdurre cani o alimenti vietati dalla religione musulmana: bevande alcoliche e carne suina.

Quando andare?

Il clima alle Maldive è regolato dai monsoni:

  • La stagione del monsone di nordest è caratterizzata da clima asciutto, venti miti, e generalmente si estende da dicembre ad aprile;
  • la stagione del monsone di sud-ovest è caratterizzata da un clima più secco e si estende da maggio ad agosto di solito.

In generale il tasso di umidità è alto tutto l’anno, ma si può scegliere la stagione che si preferisce.