Dai moderni grattacieli del Victoria Harbor al tradizionale villaggio dei pescatori di Tai'O, dal Grande Buddha del monastero di Po Lin, ai brulicanti mercati di Stanley, Hong Kong è la meta ideale per chiunque ricerchi modernità e divertimento ma anche relax e storia.

Suggestiva miscela tra Oriente e Occidente, è una metropoli estremamente cosmopolita, dove un involucro di impronta britannica custodisce al suo interno la più irreprensibile anima cinese. Qui, Alberghi di lusso, centri commerciali e ristoranti eleganti si alternano ad antichi templi, mercati e natura inattesa. Il tutto incorniciato e impreziosito da uno degli skyline più mozzafiato al mondo.

E allora che aspetti? Parti subito alla scoperta di Hong Kong!

 

CAPITALE: HONG KONG
CONTINENTE: ASIA 
VALUTA: DOLLARO DI HONG KONG

 

dddddd

fun1.png

Amanti dello shopping? Siete nel posto giusto! E allora perché non fare un giro nel cuore del Tung Choi Street Market? Pensa che ad Hong Kong, una volta, esistevano esclusivamente mercati maschili che costringevano le donne a dare vita a mercati a parte. Il Tung Choi Street Market è proprio uno di questi, anche se oggi – e non potrebbe essere altrimenti – è aperto a tutti pur avendo conservato il nome per memoria storica.

dddd

 

Quello di Hong Kong è un clima è subtropicale con temperature miti quasi tutto l’anno e precipitazioni periodiche. L'estate è molto calda e piovosa con un'afa persistente. Mentre tra aprile e ottobre si verificano frequenti tifoni, che spesso causano inondazioni e smottamenti. Per questo il periodo migliore per un viaggio a Hong Kong è quello tardo autunnale, quando le temperature sono piacevoli anche la sera, l'umidità dell'estate se ne è andata e il rischio di vedere interrotta la propria vacanza causa tifoni è scongiurato.


Gita alla Victoria Peak

Con un’altitudine di 552 metri sul livello del mre, Victoria Peak è il punto più elevato dell’isola di Hong Kong ed è il posto in assoluto migliore per godere di vedute su tutta la città e sul suo skyline torreggiante. Ci si arriva a bordo del Peak Tram, una spettacolare funicolare rossa, vecchia di 125 anni, che trasporta ancora oggi 10 milioni di persone l'anno. Il viaggio dura circa 8 minuti, con pendenze da brivido, attraverso la fitta vegetazione che circonda la foresta di acciaio metropolitano. Una volta giunti in cima, potrete godere di un panorama mozzafiato sui grattacieli della città e del mare blu che separa l’isola di Hong Kong dalla terraferma, con le sue lontane e verdi colline che si ergono sul quartiere dei New Territories (Nuovi Territori). Per non parlare della vista di notte, quando la città e i suoi grattacieli si illuminano in una galassia di luci stupefacenti.
 

 

Il  gigante di Hong Kong

Il Tian Tan Buddha, comunemente conosciuto come Grande Buddha o Big Buddha, è una delle attrazioni più famose di Hong Kong, nonchè il secondo Buddha più grande al mondo (il primato è di quello di Taiwan) grazie ai suoi 34 metri di altezza e al suo leggiadro peso di 250 tonnellate. E' custodito all'interno del complesso dello spettacolare e scenografico Po Lin Monastery, situato a 450 metri di altitudine sull'altopiano di Ngong Ping, nella parte orientale dell'isola di Lantau, che nella sua magnificente struttura ricorda uno degli edifici della Città Proibita di Pechino. Bisogna salire 268 scalini per raggiungere la piattaforma panoramica dove siede il colosso di Hong Kong, ma ne vale assolutamente la pena: da qui si può infatti godere di una spettacolare vista di tutta Lantau, delle piccole isole che la circondano, e del Mar Cinese Meridionale.
 

 

Da Kalaw a piedi per il Myanmar

Scintillanti grattacieli, imponenti centri commerciali e costruzioni futuristiche dominano oggi il panorama di Hong Kong. Al punto che è difficile immaginare che questa straordinaria metropoli fino a 150 anni fa, altro non era che un umile villaggio di pescatori. Di questo passato rurale, si trova ancora oggi traccia a Tai O, l'ultimo polo sopravvissuto alla travolgente modernità del Sol Levante, una delle tappe assolutamente imprescindibili di un viaggio a Hong Kong. Noto per essere chiamato la "Venezia di Hong Kong", questo pittoresco villaggio è un piccolo mondo di palafitte e baraccopoli di lamiere che poggiano l’una accanto all’altra tra scintillanti barchette a remi, in un equilibrio apparentemente precario ma assolutamente straordinario alla vista. E se tutto ciò non bastasse, da qui partono i tour che dall'estuario del fiume Pearl River, portano alla non troppo distante dalla costa Lantau per ammirare I famosi delfini rosa.
 

 

Un melting pot di sapori, odori e consistenze: è la cucina di Hong Kong, vero vanto nazionale. Qui si mangia davvero di tutto, non per nulla questa frizzante metropoli è chiamata anche The World’s Fair of Food. E la densità di luoghi dove poter gustare le prelibatezze del paese ricalca quella della popolazione: cioè è altissima. Nonostante le tante contaminazioni comunque, la cucina tradizionale di Hong Kong affonda le sue radici in quella cantonese, che è evidente in ogni piatto, con una spolverata di influenze anglosassoni, derivanti dal suo passato di colonia britannica. Tra i piatti must, da provare assolutamente, ci sono il congee (una sorta di porrige di riso), la celebre zuppa di pinne di pescecane, il pane all'ananas, la purea sago, i chuanr ed il tofu. E poi c'è, la regina indiscussa delle tavole di Hong Kong, la deliziosa e impareggiabile Wonton Soup. Vediamo insieme come prepararla.

 

Ingredienti per la pasta

| Acqua 90 ml                                                             | Farina 00 100gr                                     | Sale fino 1 pizzico

 

Ingredienti per il ripieno

| Verza 150 g                                                              | Zenzero 1 pezzetto                                | Salsa di soia 1 cucchiaio
| Olio extravergine d'oliva q.b.

 

Ingredienti per il brodo

| Brodo vegetale 1 l                                                   | Zenzero 1 pezzetto                                | Zucchero 1 cucchiaio
| Salsa di Soia 2 cucchiari                                       | Olio di semi 1 cucchiaio                        | Mirin 1 cucchiaio
| Alga Wakame a striscioline 2cucchiai

 

Preparazione

Impastare la farina con sale e acqua, coprire l'impasto con film trasparente e lasciar riposare in frigo per 30 minuti. Tagliare e soffriggere verza e zenzero in padella con olio. Aggiungere 100 ml di acqua e cuocere per 15 minuti per poi lasciare intiepidire. Dividere l'impasto in 12 bocconcini da tirare col mattarello e riempire con ripieno piegandoli su se stessi due volte. Riscaldare il brodo con un filo d'olio, mirin e soia e aggiungere alga wakame. Cuocere i wonton per pochi minuti e trasferirli nel brodo. Servire caldo.

DDDD

dddddd

 

  • Tenere il passaporto in un luogo sicuro e di portare con sé una fotocopia;
  • Prestare attenzione nelle zone affollate, nei locali pubblici e nei centri commerciali, si registrano episodi di borseggio in particolare nel distretto di Wan Chai e di Central e nella penisola di Kowloon (in particolare a Mongkok);
  • L’importazione, il trasbordo o il transito di cani e gatti non sono permessi senza un’autorizzazione speciale ottenuta in anticipo presso il Dipartimento di Agricoltura, Pesca e Conservazione;
  • L’importazione di piante è soggetta a licenza ottenuta previamente. Nel distretto di Tsim Tsa Tshui di Kowloon, ove sono numerosi i negozi di macchine fotografiche, orologi, prodotti hi-fi, ecc., sono frequenti gli episodi di truffe a danno dei turisti. Gli acquisti vanno pertanto effettuati negli esercizi commerciali che mostrano all’ingresso la certificazione di “qualità e correttezza” della Hong Kong Tourist Association.


RICHIEDI PREVENTIVO