Un viaggio in Laos tra gli splendori della natura

Stai cercando una meta di comprovata bellezza ma anche economica e capace di offrirti quel giusto pizzico di avventura? Allora il Laos è il posto che fa per te.

Programmare una vacanza in Laos, infatti, può voler dire assicurarsi una delle più belle esperienze in assoluto grazie alla compresenza di decine di etnie diverse, ognuna con la propria cultura e le proprie tradizioni. Soprattutto la zona nord del paese è particolarmente montuosa, selvaggia e isolata a tal punto da permettere ai visitatori di scappare dal turismo di massa e godersi uno spettacolo naturale a dir poco meraviglioso.

Mentre le mete turistiche più frequentate del Laos restano Vientiane, la capitale, e Luang Prabang, cittadina ricca di grande fascino orientale piena di templi buddhisti e splendide alture su viste panoramiche, sono le caratteristiche naturali ad affascinare la maggior parte dei visitatori. Le "4000 isole" al confine con la Cambogia, ad esempio, mostrano una stupefacente serie di risaie che, nella stagione delle piogge, vengono letteralmente sommerse dal gigantesco fiume Mekong.

Splendida, però, è anche la Piana delle Giare, dove migliaia di gigantesche giare, per l'appunto, ricoprono la pianura di Phonsavan (la loro entità rimane un mistero: sembra siano state costruite con funzione funeraria).

Assolutamente imperdibili, invece, sono le grotte calcaree di Konglor, un incredibile tunnel scavato nei millenni dal fiume Hin Bun nel cuore delle colline carsiche del Laos e vero e proprio percorso remoto illuminato da luci colorate che, gradualmente, ne svelano le variegate forme e l'indiscutibile magnificenza.

 

 

Il periodo migliore per godersi un viaggio in Laos

Laos, Vietnam e Cambogia appartengono alla penisola dell'Indocina e, pur godendo di temperature e condizioni climatiche differenti, sono luoghi accomunati dall'influenza monsonica che prende il largo nella più umida stagione delle piogge che va da maggio ad ottobre.

Per poter scegliere quale periodo preferire per programmare le proprie vacanze, bisogna considerare che il Laos, nello specifico, presenta due stagioni principali: quella fresca e secca (la più consigliata, da novembre ad aprile) e quella più calda ma umida (da maggio ad ottobre). In Laos, in genere, le temperature non sono mai fredde in nessun periodo dell'anno (al massimo si arriva a 15 gradi di notte nel mese di gennaio, periodo in cui solo in cima alle catene montuose è possibile riscontrare temperature prossime allo zero).

La stagione secca che va da novembre a febbraio presenta temperature diurne che si mantengono intorno ai 25°, con picchi di 30° verso il mese di febbraio. Marzo e aprile sono i mesi più caldi, con temperature che possono raggiungere anche picchi di 40° e con possibile presenza di forti temporali pomeridiani.

Da maggio in poi, il clima è più mite e le piogge sono più frequenti. Tra agosto e ottobre, in particolare, possono svilupparsi forti tifoni che rischiano di rendere impraticabili vaste aree stradali.

 



L'occorrente per entrare in Laos

Per l'accesso in Laos è necessario un passaporto con validità residua di almeno sei mesi dalla data di ingresso nel Paese. In caso di mancata esibizione del passaporto, le multe possono essere molto elevate.

Il visto d'ingresso è necessario anche per i turisti e può essere richiesto presso le Rappresentanze diplomatico-consolari locali. Per brevi permanenze, il visto lo si può anche ottenere presso una frontiera aeroportuale (Vientiane, Luang Prabang, Prakxe) o presso il Thai-Lao Friendship Bridge e altri varchi di frontiera internazionali. È necessaria una foto formato tessera.

Il prezzo del visto d'ingresso per il Laos è di circa 35 dollari americani, ha una durata di 30 giorni e può essere rinnovato presso il Dipartimento dell'Immigrazione locale.

 



Altre informazioni utili

Le principali carte di credito sono accettate nei grandi alberghi e nelle più importanti strutture turistiche. Tutte le transazioni sono condotte principalmente in dollari americani, Thai Baht o Lao Kip.

Per importazione e uso illegale di sostanze stupefacenti, le pene sono estremamente severe e possono arrivare fino alla pena di morte.

Nell'area di Xaisomboun possono verificarsi scontri a fuoco con le forze dell'ordine, motivo per cui non è consentito recarvisi senza autorizzazione da parte delle autorità locali. È utile prestare molta cautela sulle strade nazionali n.13 (Vang Vieng – Phou Khoun – Luang Prabang), n.7 (Phou Khoun – Phonsavan), n.6 e n.4 per precedenti casi di attacchi con armi da fuoco a veicoli di passaggio.

È importante considerare che la legge locale vieta rapporti intimi tra stranieri e cittadini laotiani, ammettendoli sono in presenza di un legame coniugale valido per il diritto locale. I trasgressori vengono sanzionati con multe che vanno da 500 a 5000 dollari e, in alcuni casi, possono essere suscettibili di arresto.

La situazione sanitaria in Laos è carente anche nella capitale e le cure ospedaliere locali sono sconsigliate anche in caso di emergenza, motivo per cui, prima della partenza, si consiglia di stipulare un'adeguata polizza assicurativa che preveda la copertura delle spese mediche e l'eventuale rientro sanitario o trasferimento in altro Paese del paziente.

 

 

La Farnesina consiglia di:

 

- Intrattenere con la popolazione e con le Autorità locali soltanto rapporti strettamente necessari;

- mantenere sempre comportamenti corretti e di normale prudenza;

- non allontanarsi dalle principali arterie che si dirigono verso le zone rurali;

- prestare attenzione sulle strade poiché sono in pessime condizioni;

- viaggiare solo nelle ore diurne e non effettuare viaggi individuali;

- prestare attenzione nei locali in quanto si sono verificati casi di turisti nelle cui bibite sono state inserite sostanze stupefacenti per poi essere derubati;

- prendere informazioni sull'esistenza di eventuali epidemie prima della partenza; non visitare il Paese se non si gode di ottime condizioni di salute;

- prestare massima attenzione a cibi e bevande per evitare rischi di epatite, tifo, bilarziosi, ecc;

- non bere acqua corrente ed evitare bevande con ghiaccio in luoghi che non garantiscono standard di igiene adeguati;

- consumare carne e uova di volatili solo se ben cotte ed evitare ogni forma di contatto diretto con volatili e pollame.